Stop al taglio dei pini: chiediamo maggiore partecipazione e coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni del Comune – Cittadini in Comune

Stop al taglio dei pini: chiediamo maggiore partecipazione e coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni del Comune

Apprendiamo della, tardiva, convocazione della assemblea pubblica sul tema del taglio dei pini a Stagno, da parte della Amministrazione Comunale.
Pensiamo che il coinvolgimento della cittadinanza in generale, ma soprattutto in questi percorsi, dove si interviene sulla “cosa pubblica” sia necessario e doveroso, visto quanto più volte affermato in campagna elettorale, e che garantisca il pieno successo di certe operazioni, anche se fatte nell’interesse della sicurezza e della salute pubblica.
Fermo restando, la necessità di verde nella frazione, e l’impegno preso dal Sindaco per una veloce piantumazione dei nuovi lecci, riteniamo indispensabile che il taglio si fermi fino a dopo l’assemblea, in modo da aver un quadro chiaro della situazione dei pini da parte della cittadinanza, e al contempo riteniamo che se taglio deve essere che sia fatto nella maniera più graduale possibile, senza intaccare troppo le zone d’ombra del parco pubblico e poter garantire una certa continuità di “ossigenazione” della zona.
Se taglio di detti pini sarà, vogliamo che questo avvenga senza lasciare dubbi sulla necessità di tale operazione, e che non si vadano a eliminare piante sane per un mero conto amministrativo e risparmi di costi di manutenzioni. Inoltre, ci auguriamo che da qui si parta per una generale riqualificazione del verde della frazione, e di tutto l’arredo urbano, andando a piantumare anche nuove alberature ed essenze, che favoriscano il ripopolamento delle specie animali e degli insetti che coabitano nella frazione.