Domani raccolta fondi per portare CheAriaTira a Collesalvetti! - Cittadini in Comune

Domani raccolta fondi per portare CheAriaTira a Collesalvetti!

Domani Sabato 21 Dicembre presso la galleria CONAD a Stagno dalle 9 alle 12 circa gli attivisti di “Cittadini in Comune per Collesalvetti” organizzano una dimostrazione e raccolta fondi per installare centraline per la misura di polveri sottili a Stagno e in altre zone del Comune di Collesalvetti.

Si tratta di centraline realizzata dai volontari di “Che Aria Tira?”, un progetto di cittadinanza attiva e di “Citizen Science” che ha come obbiettivo quello di costruire una rete di monitoraggio della qualità dell’aria (PM10 e PM2,5), fatta da cittadini, associazioni o altre istituzioni realizzata con centraline lowcost, ma affidabili e accurate grazie ad un processo di taratura ormi ben collaudato. Le centraline attualmente installate e online si possono trovare in questa mappa: http://www.cheariatira.it/ Il progetto ha un anima completamente open source e sposa a pieno la filosofia dell’Open Data, della Trasparenza e della Partecipazione.

E’ incredibile che nella zona del Sito di Interesse Nazionale di Collesalvetti e Livorno (raffineria, porto, inceneritore…) non ci siano ancora centraline di questo tipo, già molto diffuse in altre zone della Toscana e non solo per questo abbiamo pensato di attivarci. Siamo già partiti con la raccolta fondi riscuotendo grande interesse, pensiamo che a breve si possa riuscire ad avere la prima centralina installata a Stagno e a seguire in altre zone del Comune”

Non si tratta certo di dispositivi sostitutivi delle centraline ARPAT (che misurano molti più inquinanti e a Stagno in particolare c’è bisogno di un ampio spettro di rilevazione) ma permettono maggiore tempestività e capillarità di misura, utili per sensibilizzare ed avere una indicazione dell’andamento e di eventuali picchi.

Per contribuire oltre alla raccolta fondi di domani è possibile contattare i promotori via mail collesalvetti@cittadinincomune.info o tramite social (pagina e gruppo Facebook)