CiC con gli Stati Generali dell'Innovazione: 2 sì per Regioni e Comuni - Cittadini in Comune

CiC con gli Stati Generali dell’Innovazione: 2 sì per Regioni e Comuni

Domani Mercoledì 19 Febbraio si terrà a Roma, presso la Camera dei Deputati un incontro organizzato dagli “Stati Generali dell’Innovazione” dal titolo: “2SÌ per Regioni e Comuni”.

Il Manifesto verrà proposto ai candidati e sarà impostato su “2SÌ”: Sostenibilità, Innovazione e Social Innovation.

Gli Stati Generali dell’Innovazione sono nati per iniziativa di alcune associazioni, movimenti, aziende e cittadini convinti che le migliori opportunità di crescita per il nostro Paese sono offerte dalla creatività dei giovani, dal riconoscimento del merito, dall’abbattimento del digital divide, dal rinnovamento dello Stato attraverso l’Open Government.

L’obiettivo di questo evento, articolato in una mattina di lavoro su più tavoli tematici è quello di predisporre un Manifesto per le Regioni e i Comuni in cui si terranno elezioni a primavera 2020 (in Toscana si svolgeranno a Maggio). Tra i presenti anche la Ministra per l’Innovazione Paola Pisano.

Noi di CiC parteciperemo a questo importante evento: “Lavoreremo insieme ad altre decine di cittadini, associazioni, Università e altri soggetti per preparare un manifesto da sottoporre ai candidati alle regioni e ai comuni per le elezioni che si svolgeranno questa primavera (quindi anche ai candidati Toscani!)“.

“Ci faremo sentire per quanto riguarda i problemi di connettività e la scarsa e la scarsa funzionalità e trasparenza dei servizi online comunali, ma cercheremo di portare sul tavolo anche questioni più specifiche come quella dell’impianto ENI. “Soluzione” proposta come innovativa e moderna, ma che oltre a sollevare notevoli perplessità di carattere ambientale “nasce vecchia” in quanto crea un bisogno di plastica da smaltire quando invece nei prossimi anni si dovrebbe prevedere una progressiva riduzione (qui è la vera innovazione!).”

“Sarà anche un’occasione per ascoltare le altre proposte su temi diversi, prendere contatti ed e conoscere esperienze interessanti, di sicuro non torneremo a casa a mani vuote”